Clusters and Industrial Networks
Clusters and Industrial Networks
Clusters and Industrial Networks
30/06/2014
Clusters People. Un nuovo inizio per i distretti, le aggregazioni e le reti d’impresa venete
Clusters and Industrial Networks
Finalmente si è concluso il periodo di transizione che ha portato il Veneto a dotarsi di un nuovo strumento che supera la precedente normativa in materia di distretti produttivi e si pone al passo con i tempi in tema di sviluppo economico dei distretti industriali. Con l’approvazione della Legge Regionale n. 13 del 30 maggio 2014 ci siamo dotati di uno strumento appropriato a sostenere le imprese venete e ad affrontare con successo le sfide imposte dal mercato globale.

Il sostegno alle piccole e medie imprese si evolve in supporto all’aggregazione e alla costituzione di reti d’imprese e rappresenta il fulcro della strategia che abbiamo individuato, anche attraverso un confronto costante con le categorie, per tornare ad essere competitivi. Il Veneto in questo campo ha sempre rappresentato un apripista anche in Europa e siamo certi che questa legge consentirà un riposizionamento competitivo del modello Veneto tra le regioni trainanti dell’economia dell’Unione europea. La promozione delle nuove reti regionali metterà infatti in primo piano la capacità di sfruttare processi condivisi di sviluppo e di essere così parte dei circuiti internazionali dell’innovazione, favorendo nuovi schemi produttivi in grado di qualificare al meglio il nostro sistema produttivo. 

Per ottenere questo, abbiamo fatto un notevole sforzo anche sotto il profilo della semplificazione amministrativa: il sistema produttivo veneto potrà finalmente rapportarsi con un’amministrazione regionale più semplice e più vicina alle esigenze delle imprese. Già dalla lettura della norma emerge la “snellezza” che la contraddistingue, conseguente all’idea di “sburocratizzazione” e che sarà tangibile al momento di rapportarsi con gli uffici regionali preposti, in sede di applicazione. Da oggi si apre quindi una nuova fase che prevede l’individuazione e il riconoscimento dei distretti industriali storici del Veneto e permetterà in tempi brevi di identificare ogni soggetto giuridico che rappresenti ciascun distretto e sia in grado di coordinare le istanze e i bisogni delle imprese del distretto trasformandoli in progetti concreti. 

Analogamente, anche per le reti innovative regionali, ci si attende una risposta efficace. Per questa dimensione della legge, sarà fondamentale la capacità organizzativa e propositiva delle imprese e dei soggetti pubblici e privati, che concorrono a supportare le imprese nelle dinamiche innovative. In autunno, attiveremo quindi un nuovo bando a sportello per il finanziamento di progetti di sviluppo di prodotto, processo e d’internazionalizzazione a favore della dimensione “aggregazione di imprese”, che avrà una dotazione finanziaria di oltre 6 milioni di euro e rappresenterà il varo della nuova legge in termini operativi. Vale qui la pena di ricordare che questo nuovo strumento normativo sarà perfettamente funzionale anche per accedere a tutte quelle risorse necessarie allo sviluppo e alla competitività, che saranno assegnate con la nuova programmazione comunitaria per il settennato 2014-2020 e messe a disposizione delle imprese. 

Con la nuova legge nasce anche Venetoclusters, il nuovo portale informativo di riferimento per i distretti industriali, le reti innovative regionali, le aggregazioni di imprese e per tutte le PMI e start up del Veneto. L’indirizzo del nuovo canale informativo è: www.venetoclusters.it. Gettiamo il cuore oltre l’ostacolo e guardiamo avanti con ottimismo!

Marialuisa Coppola 
Assessore all’Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto