Clusters and Industrial Networks
Clusters and Industrial Networks
Clusters and Industrial Networks
26/05/2015
Artigianato. Il primo manifesto per il futuro del settore è veneto!
Clusters and Industrial Networks
È il Veneto la prima regione a lanciare il proprio Manifesto per l’artigianato del futuro. Presentato con successo lo scorso 6 maggio nel corso dell’incontro promosso dall’Assessorato regionale all’economia e sviluppo, ricerca e innovazione presso il Padiglione AQUAE Venezia 2015, a Marghera, il Manifesto è il frutto di un tavolo con esponenti delle Università, delle Associazioni di categoria, del mondo del credito e finanza e di un confronto costante con le imprese stesse per verificare la situazione del comparto, valorizzarne le potenzialità, mettere a fuoco le criticità, indicare le strategie per il breve e medio termine.

Le imprese artigiane venete costituiscono una parte essenziale del tessuto produttivo e imprenditoriale della regione, contribuendo alla crescita economica del territorio. Oggi però l’artigianato veneto si confronta con esigenze di innovazione tecnologica, informatizzazione dei processi e dei prodotti, contaminazione delle esperienze, uso del design, strategie di comunicazione, formazione continua, qualità delle produzioni. Alla fisionomia maturata nel tempo si aggiunge un nuovo “quid”. 

Ad esplicitare in cosa consiste questo “quid” è il documento di programmazione regionale “Manifesto per il saper fare. Artigiano prossimo venturo” che da un lato analizza alcune aree focus (innovazione, eccellenza artigiana, internazionalizzazione e capitale umano), dall’altro presenta gli strumenti di intervento. Il Manifesto tratteggia quindi gli scenari e disegna gli assi attorno a cui si articoleranno le politiche regionali ed europee per le imprese artigiane nei prossimi anni. 
L'artigianato veneto – ha sottolineato l’assessore regionale all'economia e sviluppo, ricerca e innovazione – deve rispondere alle sempre nuove sfide dell’economia globalizzata. Per farlo è necessario che sappia coniugare i mestieri tradizionali e l’innovazione richiesta dal nuovo mercato. Il Manifesto costituisce la base, aperta ad ulteriori contributi, per la riscoperta e il rilancio della grande esperienza artigianale, di cui il Veneto va orgoglioso, e del manifatturiero come cuore pulsante del valore artigiano e di quella grande tradizione che tutto il mondo conosce come ‘Made in Italy’”.


Durante l’incontro di presentazione non sono mancati casi concreti di aziende che hanno coniugato il saper fare artigiano con l'innovazione di processo e di prodotto, aprendosi a nuovi mercati e alla grande sfida della competizione digitale. Molto spesso questi processi sono stati supportati dalla felice intuizione della rete di impresa che favorisce aggregazioni positive ed efficaci per vincere la sfida della ripresa.

Scarica qui il Manifesto per il saper fare del futuro - Artigiano prossimo venturo