Clusters and Industrial Networks
Clusters and Industrial Networks
Clusters and Industrial Networks
31/07/2017
Distretti industriali e Reti innovative regionali al centro del Piano industriale del Veneto. Intervento dell’Assessore Roberto Marcato.
Clusters and Industrial Networks

Distretti e reti si collocano dunque al centro di un nuovo Piano di Sviluppo Industriale per il Veneto, in perfetta sintonia con questi importanti documenti strategici. In questo contesto la Giunta regionale è impegnata a costruire un modello economico solido e dalle rinnovate prospettive di crescita a beneficio dell’intera comunità regionale.

Conclusa la fase di programmazione è stata avviata la fase attuativa con l’approvazione di 2 bandi dedicati alle imprese che operano nei distretti industriali e nelle reti innovative regionali, per lo sviluppo di progetti finalizzati sia al potenziamento dell’export, che all’incentivazione delle attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale.

In particolare, per le attività di ricerca e sviluppo, lo scorso 19 luglio la Giunta regionale ha approvato un bando che stanzia 20 milioni di euro con l’obiettivo di avviare un nuovo percorso di incentivazione in grado di promuovere – con maggiore efficacia – le progettualità ad elevato impatto in termini di nuova conoscenza generata che – proficuamente trasferita nei sistemi produttivi – sarà trasformata in prodotti e soluzioni innovativi da proporre sul mercato internazionale.

Si è voluto intraprendere un nuovo percorso di sviluppo del network imprese-centri di ricerca per contribuire alla costruzione di rapporti stabili e duraturi, finalizzati al superamento della scarsa capacità di fare sistema da parte del mondo imprenditoriale con quello della ricerca, e per creare così tutti i presupposti necessari per l’avvio di progetti ambiziosi di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale, finalmente determinanti per lo sviluppo e il futuro dei comparti chiave dell’economia veneta.

Con il bando per il sostegno a progetti di Ricerca e Sviluppo sviluppati dai distretti industriali e dalle reti innovative regionali si intraprende un percorso sperimentale che prevede la definizione di specifici Accordi per la Ricerca e lo Sviluppo – sottoscritti tra la Regione e il Soggetto giuridico che ai sensi della legge regionale n. 13/2014 rappresenta il distretto industriale o la rete innovativa regionale – atti a regolare le modalità di attuazione di ciascun progetto, volendo avviare un’operazione di responsabilizzazione tra tutti gli attori coinvolti: le Imprese, gli Organismi di ricerca, la Regione.

Viene perciò potenziata la fase di monitoraggio di ogni intervento al fine di massimizzare l’efficacia del sostegno pubblico, avendo la garanzia di finanziare progetti in grado di soddisfare bisogni specifici di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, in ogni caso provenienti dal sistema distrettuale di riferimento ovvero dalla rete innovativa regionale e che verranno realizzati dalle imprese di concerto con gli organismi della ricerca.

Si intende quindi evitare la dispersione del sostegno pubblico a interventi frammentari promuovendo, invece, le capacità di mettere a sistema progetti strategici utili a garantire il futuro ai settori in cui il Veneto è stato leader e può continuare ad esserlo.

Un cordiale saluto lo voglio rivolgere, in particolare, a tutti coloro che saranno impegnati nelle attività di sviluppo dei progetti, con l’auspicio che grazie al sistema degli incentivi regionali possano crearsi nuove eccellenze tecnologiche e sia prodotta innovazione utile alla crescita dell’economia della Regione.

Roberto Marcato