Clusters and Industrial Networks
Clusters and Industrial Networks
Clusters and Industrial Networks
04/11/2013
Veneto capofila nella semplificazione
Clusters and Industrial Networks
Le pratiche “hanno i minuti contati”: se il progetto sperimentale intrapreso dalla Regione del Veneto avesse uno slogan, sarebbe senz’altro questo. Dalla riforma introdotta dal DPR n. 160/2010 per la diffusione dello Sportello Unico telematico per le attività produttive (SUAP) con l’imperativo di ridurre drasticamente le giornate lavorative perse in coda agli sportelli; poter presentare in un’unica soluzione tutte le informazioni necessarie per provvedere personalmente all’esatta individuazione delle molteplici autorità pubbliche coinvolte nei procedimenti, avviare pratiche di apertura, modifica o cessazione di un’attività, godere di procedimenti più rapidi, ecc.

Sono solo alcuni degli obiettivi di un processo di trasformazione del rapporto tra imprese e Pubblica Amministrazione, in cui la Regione Veneto ha assunto il ruolo di attivatore e garante della funzione di coordinamento tra tutti gli enti coinvolti nel processo di semplificazione a partire dall’uniformare le scelte a livello regionale, con riferimento a ciascun procedimento ed endoprocedimento. 

Si tratta di un percorso avviato con la sottoscrizione tra Regione, ANCI, Unioncamere e tutte le Camere di Commercio di un’apposita convenzione in data 23.09.2011 e che ha visto il Veneto capofila nell’estensione del coinvolgimento di tutti gli altri enti titolari di procedimenti interni, detti endoprocedimenti (Province, ASL, ARPAV, Vigili del fuoco, Soprintendenza, Agenzia delle Dogane, ecc.).
Si è così costituito, un gruppo di lavoro, coordinato dalla Direzione Industria e Artigianato della Regione, che con il tempo si è arricchito dei rappresentanti dei Comuni di tutte le province venete (ad oggi sono coinvolti 507 Comuni su 581), delle ASL e dei rappresentanti delle associazioni di categoria. Si sta ora collaborando con le Province per la messa a punto delle procedure telematiche per la gestione delle pratiche di Autorizzazione Unica Ambientale, di cui al recente DPR n. 59 del 2013, entrato in vigore il 13.06.2013.
Con il Ministero dello Sviluppo Economico e con Unioncamere del Veneto è stato siglato il 9 ottobre 2012 a Roma l’accordo sulla sperimentazione di cui all’art. 12 della legge n. 5 del 2012, che prevede un’ulteriore intensificazione nella formazione e sensibilizzazione all’utilizzo del portale www.impresainungiorno.gov.it.

Il SUAP telematico si inquadra in un più ampio processo di semplificazione amministrativa. Il progetto pilota del Veneto ha come fine il superamento della pratica cartacea per giungere in tempi brevi ad una modalità esclusivamente telematica. La sperimentazione, prorogata al 31 dicembre 2013, rappresenta l’unico serio tentativo di realizzare quell’uniformità a livello regionale dei procedimenti in materia di attività produttive da tutti auspicata e che può diventare la vera svolta sul fronte della semplificazione, della trasparenza e della riduzione degli oneri amministrativi. E si sa, risparmiare tempo, vuol dire anche risparmiare denaro.