Clusters and Industrial Networks
Clusters and Industrial Networks
Clusters and Industrial Networks
04/11/2013
Contratto di rete: 200 imprenditori al convegno di Unioncamere del Veneto, Veneto Promozione e Università Cà Foscari. Quali prospettive?
Clusters and Industrial Networks
Circa 200 imprenditori provenienti da tutto il Nordest hanno partecipato il 14 ottobre scorso al convegno “Il contratto di rete” promosso da Unioncamere del Veneto, Veneto Promozione e Università Cà Foscari, realizzato in collaborazione con Banco San Marco -  Gruppo Banco Popolare – e Unicredit.

In Veneto sono 426 le imprese che hanno deciso di allearsi per crescere, scegliendo la formula del contratti di rete, 85 nel Veneto sui 297 presenti nel Nordest e i 995 italiani (dati InfoCamere del 29 luglio 2013). In una struttura produttiva come quella veneta, con un patrimonio di oltre 457mile aziende, di cui il 90% con meno di 10 addetti, “fare sistema e lavorare in squadra è fondamentale quando imprese ed enti vogliono internazionalizzarsi e svolgere attività di ricerca e sviluppo tecnologico” ha sottolineato Gian Angelo Bellati, segretario generale Unioncamere del Veneto.
Tra le scelte da affrontare per la costituzione della rete, la forma giuridica di rete soggetto o rete contratto, ma non prima di aver definito gli obiettivi della rete e aver verificato i prerequisiti di capacità innovativa e di competitività sul mercato: lo hanno sottolineato gli interventi di Gaetano Guzzardi, Assegnista di Ricerca Università Cà Foscari di Venezia, Bruno Carrera, consigliere delegato UNINT (Consorzio per le integrazioni tra imprese) e Enrico Cancino, Direttore di CRACA soc. coop.
Sotto il profilo dell’accesso al credito, sono stati diversi i vantaggi individuati dai rappresentanti degli istituti di credito presenti, Gino Garbin (Direttore Area Commerciale Provincia di Vicenza Unicredit) e Paolo Donnarumma (Responsabile Servizio Sviluppo & Alleanze del Banco Popolare). Primi tra tutti i processi per il miglioramento del livello di rating delle reti con conseguenti benefici in termini di costo del credito.
Il convegno ha illustrato, inoltre, il quadro delle novità introdotte dalla normativa sul contratto di rete, le importanti agevolazioni creditizie e i prodotti finanziari dedicati a questo modello d’aggregazione.
A portare la propria testimonianza di rete di imprese sono intervenuti Enrico Cancino (referente della rete TT – ESCO & Design & Building), Luca Castagnetti (Studio Impresa) e Giancarlo Taglia (manager di rete di Il Buongusto Veneto).

Scarica qui i documenti del convegno